The Babbel Blog

language learning in the digital age

Suggerimenti degli utenti: come memorizzare nuovi vocaboli

Posted on June 4, 2014 by

Vi abbiamo chiesto di scriverci i vostri metodi preferiti per memorizzare il vocabolario e ci avete mandato ottimi suggerimenti. Alcuni sono dei classici e altri sono un po’ più bizzarri. Quali di questi metodi usate e che altro aggiungereste? Ditecelo nei commenti!

 

1. Fare attività fisica mentre ripeto le parole – Joseph

Questo è un metodo dall’efficacia dimostrata: uno studio del 2010 ha esaminato un campione di persone che facevano attività come andare in bicicletta mentre imparavano nuovi vocaboli e ha concluso che “l’attività fisica simultanea durante l’apprendimento lessicale facilita la memorizzazione di elementi nuovi”.

2. Cantare le parole imparate (tradotto dal francese) – David (e Charlie)

Cantare è un ottimo modo di imparare parole nuove ed è estremamente utile per studiare le lingue in generale – leggetevi su questo tema il post di Benny Lewis, con tanto di karaoke.  Alcuni ricercatori dell’Università di Edinburgo hanno dimostrato che gli adulti che cantano parole o frasi in una lingua straniera raddoppiano la loro abilità di ricordarle e ripeterle successivamente.

 

3. Scrivere le parole su schede di carta e usarle per studiare ovunque possibile – Stefan (e Milène)

Usare le schede per imparare nuovi vocaboli è una tecnica diffusa e comprovata. Alcuni preferiscono le schede con un’immagine su un lato e una parola sull’altro, mentre altri preferiscono scrivere la parola nuova a fronte con brevi descrizioni o traduzioni sul retro. Un vantaggio di questo metodo è che si possono usare le schede in modi sempre diversi, per giochi di memoria o di abbinamento tra le parole, oppure organizzandole in categorie o combinandole tra loro per creare frasi complete, e molto altro.

 

4. Usare la parola in una frase o conversazione immaginaria (sì, a volte faccio conversazione tra me e me in una lingua straniera) – Chris (e Zelu)

Non fatevi bloccare dall’imbarazzo! Anche uno dei nostri poliglotti di casa Babbel, Matthew Youlden, usa questa tecnica.

 

5. Guardo sempre i film in versione originale con i sottotitoli nella lingua originale; quando trovo una parola che non conosco, la scrivo su un foglio e cerco il significato. Poi riguardo il film con tutte le parole tradotte. Funziona – Claudio

Un’ottima dritta per gli appassionati di cinema. Forse un metodo che richiede più tempo, ma se vi piacciono sia le lingue che i film, che cosa c’è di più appagante del godersi Almodovar o Bergman in originale?

 

6. Giocare con videogiochi nella lingua che sto imparando (tradotto dal francese) – Julius

Fantastico consiglio. I videogiochi riutilizzano e riciclano costantemente le parole. Anzi, è strano che si dedichi così poca attenzione all’efficacia dei videogiochi come strumento per imparare le lingue: con la nascita dei giochi multiplayer online e la possibilità di modificare la regione nelle impostazioni, sarebbe anche ora che questo approccio venisse preso sul serio. I giochi spesso creano situazioni autentiche che richiedono un’azione reale e immediata – non c’è tempo di consultare il dizionario quando un esercito di orchi ti sta per attaccare.

 

Infine, un ringraziamento speciale a Lavinia, Iyes e Nicole, che come metodo preferito per memorizzare nuovi vocaboli hanno consigliato… Babbel!  Grazie a tutti quelli che hanno contribuito su Facebook. Per chi non l’avesse ancora fatto, mandateci pure i vostri suggerimenti nei commenti qui sotto.

 

Comments

Ciao a tutti!Ho iiniziato a memorizzare i miei primi vocaboli in norvegese , attaccando dei post-it su ciascun oggetto presente in casa… A mio parere funziona!luisella.

ho pagato un abb…x un..anno e ora non riesco più ad accedere ai corsi cosa succede carlo

Gentile Carlo,
grazie mille per il tuo messaggio! Per favore, rivolgiti a support@babbel.com: l’assistenza clienti di Babbel sarà felice di aiutarti.

Io ho anche modificato la lingua del computer e dello smartphone nella lingua che sto imparando. Magari all’inizio é molto strano ma poi anche questo aiuta ad espandere il proprio dizionario.

Ritengo utile il consiglio n.3 e molto pericoloso il consiglio n.1

siete meravigliosi ma occorre molta memoria se conoscevo Babbel 10 anni fa avrei già parlato un pò di Inglese comunque non mollo

mio padre (docente di Inglese) pretendeva che 10 parole al giorno venissero scritte e ripetute, ed utilizzava un cartoncino per le (poche) regole particolari riguardanti verbi, costruzione del periodo o plurali anomali. Credo che sia ok.

Il suggerimento del video giochi è un’idea che non avevo mai sentito, bravi.

Mi trovo in difficoltà a studiare perchè dopo le prime 4 lezioni le parole sono pronunciate troppo velocemente e non riesco a capire bene come devo ripetere i suoni

Nell’apprendimento di una lingua tutto e’ utile, niente come l’esercizio fraseologico quotidiano. In mancanza di uno stimolo quotidiano a questo esercizio come il vivere nel paese d’origine della lingua e’ essenziale la mnemonizzazione emotiva, come quella di poesie, motti, canzoni, ritornelli. Come e’ per i bambini.

io invece ho una domanda per gli esperti di babbel: è più utile vedere i film in inglese con sottotitoli in italiano o in inglese?

Gentile Angelo,
la risposta dipende dal livello a cui si capisce la lingua. Per iniziare a “fare l’orecchio” all’inglese è utile vedere il film in originale e leggere i sottotioli in italiano. In un secondo momento, quando la trama del film è nota, si può passare ai sottotitoli in inglese e imparare le espressioni in originale. Unico neo: una volta che si saranno visti film e serie in lingua originale non c’è più ritorno. Non si possono più ascoltare doppiati!

Ciao Lisa grazie dell’interessamento dei dei tuoi allievi. Ma’ ma io scrivo, ascolto, ripeto. Un Alles Vergessen vile grusse

Usare il quaderno…si, quello di scuola e usarlo proprio come a scuola, con lo schema delle desinenze, dei prefissi, dei verbi…e mettere “mi piace” sulle pagine in lingua su Facebook, difficilissime da leggere all’inizio ma poi sempre più facili

Leggere romanzi in lingua inglese aiuta a contestualizzare e a ricordare meglio i vocaboli, perché associati a situazioni particolari.

io faccio degli abbinamenti con parole in italiano che, talvolta, hanno tutto un altro significato, come pure no; mi vengono in testa anche abbinamenti molto bizzarri ma, credetemi, la parola poi nonl a dimentico piu’

Io quando posso trascrivo tutto quello che dico nella lingua che sto studiando esercitandomi su babbel credo che scrivere mi faciliti ricordare!

Mi piace camminare e memorizzare parole nuove.Buona idea.Anche guardare i telegionali francesi.

Mi piace l’idea di ascoltare film in lingua originale con i sottotitoli non tradotti e segnare le parole che non conosci..e poi rivedere il film.

Io ripeto in loop il vocabolario di BABBEL circa 1000 vocaboli, ma non riesco a capire ancora molto quando vedo star treck in madre lingua, speriamo che in sia colpa dei miei 67 anni

L’idea di memorizzare nuovi termini durante l’attività fisica mi sembra ottima poiché si uniscono due cose utili dimezzando i tempi di esercizio

Sottotitoli ai documentari

Interessante vista la mia eta’

Leave a Reply