The Babbel Blog

All posts by Megan Toon

Le donne di Babbel e il loro punto di vista su pari opportunità, carriera e ambiente di lavoro al femminile

Posted on Marzo 7, 2018 by


 
Megan Toon, originaria del Regno Unito, lavora nel team di Pubbliche Relazioni di Babbel. In occasione dell’8 marzo, la Giornata internazionale della donna, Megan ci invita ad esplorare i punti di vista e le storie delle donne che lavorano all’interno dell’azienda per scoprire come si rapportano a tematiche come il genere, il linguaggio e la tecnologia nel settore delle startup.
 
(altro…)

"Riempitivi e interiezioni": il trampolino di lancio verso la piena padronanza linguistica

Posted on Dicembre 8, 2017 by

Megan lavora nel team di Public Relations di Babbel. In questo articolo ci propone le sue riflessioni sulle difficoltà legate all’uso di riempitivi e interiezioni in una nuova lingua e su come l’immersione in un dialogo reale sia essenziale durante il processo di apprendimento.

Réfugiés
Le parole usate con la funzione di riempitivi e interiezioni, anche se essenziali in ogni lingua, sono quasi sempre assenti dal curriculum tradizionale delle competenze linguistiche. Sapere però quando usare in inglese parole che danno diverse sfumature di significato a un discorso, come “umm”, “er” o “yippie”, fa la vera differenza tra un turista imbranato e un astuto linguista.
Qual è il metodo migliore per imparare i riempitivi e le interiezioni? La risposta è semplice: chiacchierare con i madrelingua! Esporsi a conversazioni reali assicura l’apprendimento della pragmatica linguistica (presente in maniera solo limitata nei libri di testo), come gli usi colloquiali, l’ironia e l’enfasi, tipici della lingua parlata e disseminati nelle conversazioni.   
(altro…)

Fantasmi e spiriti da tutto il mondo: la celebrazione dei defunti in diverse culture

Posted on Ottobre 26, 2017 by

Megan si è unita al nostro team di Pubbliche Relazioni quest’estate. Nel post di oggi  condivide le tradizioni di Halloween conosciute durante sua infanzia nelle campagne del Somerset, in Inghilterra. Ma non si è fermata qui: i suoi colleghi da Babbel gliene hanno raccontate altre, provenienti da molti altri paesi del mondo, e Megan ha deciso di raccoglierle per noi.
 

Traduzione libera: Sorgete di nuovo, invisibili spiriti millenari. Voci e sussurri tra gli alberi: Halloween è arrivato

Dexter Kozen

 

 
Demoni e streghe, pipistrelli e gatti neri, dolcetti, scherzetti e zucche: non c’è dubbio, Halloween si avvicina. La festa di Hallows-Eve trae origine dall’antico Capodanno celtico, Samhain – SOW-i, (risalente con probabilità al periodo tra il 3350 e il 2800 a.C.), ed è la festa dedicata ai morti per definizione. I Celti erano convinti che, la notte del 31 ottobre, gli spiriti dei defunti facessero ritorno sulla Terra. Da allora, in quella ricorrenza la gente si è radunata per accendere falò e partecipare a rituali e banchetti, nella speranza di placare gli spiriti maligni e garantire protezione alle proprie famiglie durante l’inverno.
(altro…)