The Babbel Blog

Company news

Intervista con Geoff Stead, il nuovo vicepresidente esecutivo di Didactics da Babbel.

Posted on maggio 3, 2018 by

Geoff Stead

Notizie entusiasmanti da Babbel: Geoff Stead è recentemente arrivato per ricoprire il ruolo di vicepresidente esecutivo del dipartimento di Didactics. Il suo compito è quello di guidare l’eterogeneo team di esperti in didattica delle lingue che si occupa di creare e ottimizzare il contenuto delle lezioni di Babbel.

Geoff ha una consolidata reputazione nel settore dell’apprendimento digitale e, nel corso della sua carriera, si è specializzato nell’applicazione di nuove tecnologie, mobili e non, al campo dell’educazione, comunicazione e collaborazione. Nel Regno Unito e negli Stati Uniti era a capo di team impegnati nello sviluppo di prodotti innovativi per l’apprendimento digitale. Riconosciuto come un vero e proprio esperto in questo campo, è stato spesso invitato a tenere conferenze sulle nuove tecnologie e i trend nel campo dell’educazione. Geoff mi ha concesso un po’ del suo tempo per rispondere a delle domande sul suo ruolo in questo settore e sulla filosofia che ha guidato la sua carriera fino ad ora.

(altro…)

Le donne di Babbel e il loro punto di vista su pari opportunità, carriera e ambiente di lavoro al femminile

Posted on marzo 7, 2018 by


 
Megan Toon, originaria del Regno Unito, lavora nel team di Pubbliche Relazioni di Babbel. In occasione dell’8 marzo, la Giornata internazionale della donna, Megan ci invita ad esplorare i punti di vista e le storie delle donne che lavorano all’interno dell’azienda per scoprire come si rapportano a tematiche come il genere, il linguaggio e la tecnologia nel settore delle startup.
 
(altro…)

Come Babbel ha creato un esame di inglese online

Posted on dicembre 21, 2017 by

La collaborazione di Babbel e Cambridge English proietta la valutazione della lingua inglese nell’era digitale


 
Ben viene dal Regno Unito ed è un project manager che si occupa della lingua inglese nel dipartimento di Didactics di Babbel, dove lavorano gli esperti di lingue che creano e ottimizzano i nostri corsi. In passato ha studiato per diventare insegnante ed esaminatore di lingua inglese, professioni che ha svolto sia in Spagna che in Germania. Ora, per passione, si cimenta nello studio di lingue meno comuni e il più lontane possibile dall’inglese, come lo swahili e il tongano. In questo post ci racconta di come Babbel e Cambridge English, esperti nella valutazione della lingua inglese, abbiano collaborato per lanciare il Babbel English Test.
 
 
(altro…)

Babbel impara dai suoi utenti

Posted on maggio 29, 2017 by

DSC_0012
 
 
 
 
 
Nel secondo post di una serie dedicata a spiegare perché Babbel venga definita un’azienda per l’apprendimento, due esperti del nostro team ci raccontano del contributo essenziale degli utenti per il perfezionamento dei nostri corsi.
 
 
(altro…)

Da Babbel s’impara facendo

Posted on marzo 10, 2017 by

learn-by-doing
Babbel è un’azienda sviluppata attorno all’apprendimento, non solo degli utenti ma anche dei propri dipendenti. Siamo convinti che chiunque possa imparare una seconda, terza o anche quarta lingua, per questo passiamo le nostre giornate a perfezionare i nostri corsi al fine di garantire un approccio didattico più comunicativo, efficace e motivante. Noi stessi impariamo ogni giorno come farlo al meglio.
(altro…)

Sondaggio utenti 2016

Posted on gennaio 19, 2016 by

ITA-UserSurveyBlogHeader_1200x600
 

Babbel presenta i risultati di un sondaggio condotto tra circa 45.000 utenti (44.584 per essere precisi) al fine
di scoprire quali metodologie e ragioni si celano dietro l’apprendimento di una lingua straniera.

(Clicca qui per scaricare l’intero documento)

(altro…)

Cosa fa Babbel per aiutare i rifugiati?

Posted on dicembre 15, 2015 by

rifugiati
La multiculturalità è uno valori chiave per Babbel, nonché uno dei suoi maggiori punti di forza. È per questo che sentiamo di avere una grande responsabilità nell’aiutare a migliorare la situazione dei tanti rifugiati che hanno raggiunto l’Europa negli ultimi mesi dopo un viaggio pieno di difficoltà.
(altro…)

Babbel su Apple Watch: è arrivata l’ora dell’apprendimento contestualizzato

Posted on marzo 10, 2015 by

PR_AppleWatch_1200

Tim Cook: l’Apple Watch è il “dispositivo più personale che abbiamo mai creato.”

Come annunciato sul sito ufficiale della Apple Store Babbel sarà la prima applicazione per imparare le lingue disponibile su Apple Watch al momento del suo lancio sul mercato in aprile. È finalmente arrivato il momento di raccontarvi qualcosa di più…
(altro…)

Quali sono i veri motivi che ci spingono ad imparare una nuova lingua?

Posted on giugno 18, 2014 by


Se state imparando una lingua, pensate per un attimo a cosa rispondereste a una semplice domanda: perché lo fate?
È una domanda che di recente è stata posta in termini economici. Il tutto è iniziato con la pubblicazione di un podcast su Freakonomics che metteva in discussione i vantaggi finanziari di imparare una lingua straniera. Sul blog “Prospero” dell’Economist, Robert Lane Greene ha replicato facendo notare che le cifre in realtà erano superiori alle stime fornite e variavano molto a seconda della lingua.
È un aspetto di cui vale la pena parlare, anche se è un po’ triste ridurre la bellezza (e l’utilità non quantificabile in cifre) di imparare le lingue a una questione economica di ritorno sull’investimento.
Quanto è decisivo questo fattore? E più specificamente, per quali fasce d’età e nazionalità? Quali sono i motivi principali che spingono le persone a voler imparare una lingua straniera?
(altro…)

Pronti e via: la storia delle bici di Babbel

Posted on maggio 14, 2014 by

Bici di Babbel
Gregory Simon nel suo habitat naturale – Foto di James Lane per Babbel.com
Un mercoledì mattina di marzo, in una bella giornata di sole, Gregory Simon si stava preparando per andare al lavoro. Doccia, vestiti e una tazza di caffè al volo prima di uscire di casa. Due ore dopo, arrivava in ufficio con l’aria piuttosto sconvolta, esclamando: “Mi hanno appena fregato la bici!”
Gregory gira da sempre in bicicletta, fin da quando pedalava su e giù per le colline nelle Alpi francesi intorno ad Annecy, dove è cresciuto. Da quando vive a Berlino, ha sempre usato la bici per andare al lavoro, preferendo sfidare anche il tempo più inclemente piuttosto che restare intrappolato nel traffico in auto. Era molto affezionato alla sua bicicletta.
Chiunque abbia subito un furto di bicicletta sa bene quanto sia un’esperienza frustrante, ma nel caso di Gregory il tempismo dei ladri è stato perfetto: proprio quel giorno infatti da Babbel era appena partito l’ordine per più di 70 nuovissime biciclette aziendali.
(altro…)