The Babbel Blog

language learning in the digital age

Un corso d’inglese avanzato in formato sitcom che vi aiuterà a parlare come un madrelingua, con un tocco… bucolico!

Posted on marzo 5, 2018 by

Sam
 
 
Samuel lavora nel team di Didactics da Babbel. Il volto da eterno ventenne, si autodefinisce “saputello” in materia di inglese britannico… In 20 anni di vagabondaggio attraverso i cinque continenti, ha acquisito un’infarinatura di francese, tedesco, portoghese, finlandese, ceco, croato, spagnolo, arabo, italiano, scozzese, inglese neozelandese e americano. Oggi ci scrive del suo ultimo progetto, che combina il linguaggio metaforico, idiomatico e colloquiale con il bislacco umorismo britannico. È il primo di una serie di nuovi e avvincenti corsi narrativi di Babbel, che terranno gli studenti inchiodati alla sedia mentre scoprono come conversare come dei madrelingua inglesi. E allora: ecco un’anteprima della sitcom “Fowlmouth Farm” –  un corso immersivo per chi ha conoscenze linguistiche avanzate, insegnato quasi interamente in inglese.
 
Vi siete mai chiesti cosa si provi a vivere in una fattoria nel piovoso nord dell’Inghilterra con una famiglia piuttosto originale e una mandria di lama? Vorreste parlare come un backpacker californiano o una ragazza del West End? Say what?!!! You can bet your bottom dollar! (… che è uno dei tanti modi che hanno i californiani per dire di sì.) Sappiamo che può sembrare strano, ma questo nuovo emozionante corso messo a punto da Babbel per gli studenti d’inglese di livello avanzato è ambientato nell’immaginaria fattoria “Fowlmouth”, nello Yorkshire. Ispirata in egual misura sia dal longevo programma radiofonico della BBC The Archers che dal film Teorema di Pier Paolo Pasolini, questa serie, divisa in nove parti, vi coinvolgerà in un viaggio epico nel lato più oscuro della lingua inglese.
I personaggi che popolano la serie, provenienti da diversi paesi del mondo anglofono, vi introdurranno a metafore ed espressioni colloquiali comunemente utilizzate che potrete ascoltare e riascoltare negli esilaranti dialoghi. Lo scopo principale di questo corso è quello di sviluppare abilità di comprensione e produzione orale dell’inglese parlato con diversi accenti, aiutando chi ha un livello avanzato di inglese a passare per un madrelingua.
Ma, why on Earth did we do it? Dunque, innanzitutto sappiamo che gli utenti di Babbel più assidui sono impazienti di accedere a nuovi contenuti. I corsi di inglese di Babbel affrontano già un vasto numero di argomenti, riuscendo a portare gli studenti fino a un livello B1/B2 del QCER (Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue). Quindi abbiamo pensato: perché non creare qualcosa di un po’ più impegnativo?
I nuovi corsi narrativi sono rivolti a studenti C1, ovvero con un livello avanzato. I destinatari hanno già una solida conoscenza delle regole principali della grammatica inglese e del vocabolario intermedio. Per questi studenti la traduzione e le lezioni nella propria lingua madre ormai non servono più. Già da un po’ di tempo a questa parte, l’insegnamento monolingue è diventato una pratica comune nelle classi delle scuole ed è per questo che anche nel nostro dipartimento di didattica abbiamo deciso che era arrivato il momento di insegnare le lingue in modo più immersivo. L’unica cosa che abbiamo tradotto sono i vocaboli principali, giusto per essere sicuri di risparmiarvi equivoci nel caso vi imbattiate in suoceri inglesi o nella polizia locale!
Com’è stato creato “Fowlmouth Farm”?
Fowlmouth Farms Voice Cast
 
Tutti e nove gli episodi di “Fowlmouth Farm” sono stati prodotti presso gli uffici di Babbel a Berlino, dal concepimento fino alla post-produzione, e si sono avvalsi di diversi talenti interni alla nostra comunità poliglotta. Per 3 mesi ho scritto e testato le sceneggiature di ogni lezione e abbiamo riunito un cast di 11 “maestri della narrazione fuori campo” di Babbel per realizzare le scene all’interno della nostra sala di registrazione. È stata un’esperienza indimenticabile e talvolta impegnativa, soprattutto quando abbiamo provato ad imitare il verso di un lama in pericolo!
 
So what’s it all about? Le vite, gli amori e le attività criminali della tutt’altro che convenzionale famiglia Fowlmouth (e compagnia) forniscono uno sfondo divertente a questo strumento di approfondimento della lingua inglese. Nel corso della serie l’uso della metafora è, per così dire, un meta-tema. Se inizierete a farci caso, lo troverete ovunque! Vengono spiegate molte delle metafore inglesi più comuni, nonché espressioni idiomatiche indispensabili se volete evitare confusione nel corso di conversazioni con massaggiatori, ispettori di polizia e giornalisti scandalistici madrelingua. Tutto questo emerge nel contesto delle conversazioni, accompagnato da una sfida aggiuntiva: riuscire a padroneggiare accenti difficili come lo Scouse di Liverpool o il Glaswegian (Scozia).
What’s so funny? È una domanda alla quale è difficile rispondere, perché (ecco che arriva il disclaimer) naturalmente ognuno di noi ha un’opinione diversa su cosa costituisca un dad joke (lett. “una battuta da papà”, ovvero una battuta che non fa ridere). Ma la mia esperienza personale di insegnamento e apprendimento delle lingue mi suggerisce che quando ci si diverte, si impara in modo più veloce ed efficiente e ci si ricorda più facilmente quello che si è imparato. “Fowlmouth Farm” è un esperimento che combina commedia leggera e contenuti seri allo scopo di motivare gli studenti: a livello di scrittura, non è stato fatto niente del genere da nessun’altra parte. Quindi speriamo che i nostri utenti gradiscano questo corso, ci diano un sacco di feedback e imparino tanto quanto abbiamo imparato noi realizzandolo!
“Fowlmouth Farm” è “fresco di stampa” e ora disponibile come parte integrante dei corsi d’inglese di Babbel. Quindi, come si dice nello Yorkshire: Strike while the iron’s hot! (Battete il ferro finché è caldo!).
 

Come fare praticamente tutto… in inglese!

Posted on gennaio 19, 2018 by


 
L’ultimissimo corso di inglese di Babbel vi insegnerà a rappare o a usare uno slang da perfetti surfisti…  il tutto interamente in inglese. Il corso monolingua avanzato “How to” è ora disponibile!
Chad lavora come redattore per il team di Didactics da Babbel e da tre anni è l’esperto per tutto ciò che riguarda l’inglese americano. Ha vissuto all’estero per quasi 20 anni, parla un po’ di spagnolo, thai, khmer, e recentemente ha imparato anche il tedesco. In questo post ci parla del suo ultimo progetto, basato sulla massima “give the people what they want”, ovvero “dai alle persone quello che vogliono”.
(altro…)

New York, Hawaii e San Francisco – in viaggio per gli Stati Uniti con il corso di Babbel

Posted on agosto 7, 2015 by

Visita gli Stati Uniti
Non hai mai visitato New York? Allora è il momento giusto per farlo! Con il corso “Visita gli Stati Uniti” puoi partire per un tour virtuale della metropoli sulla East Coast americana, conoscere meglio le principali attrazioni e imparare alcune parole importanti e frasi che ti sarebbero particolarmente utili nella Grande Mela, come ad esempio “How many stories does the Empire State Building have?” (“Quanti piani ha l’Empire State Building?”), o “I want to go jogging in Central Park!” (“Voglio andare a fare jogging a Central Park!”).
(altro…)

Tradizioni d’inverno in Russia

Posted on dicembre 18, 2014 by

Tradizioni d’inverno
Babbel ha appena pubblicato un nuovo corso dedicato alle tradizioni d’inverno, Feste in Russia, che vi farà scoprire come i russi festeggiano l’arrivo del nuovo anno e molto altro ancora. Ma vi siete mai chiesti come mai queste feste si celebrano tutte in inverno?
(altro…)

Cibo britannico e irlandese: non è poi così male

Posted on novembre 20, 2014 by

cibo britannico e irlandese
Matthew Youlden, redattore dei contenuti nel nostro team di Didactics e uno dei nostri poliglotti preferiti, ha creato un nuovo corso sul cibo britannico e irlandese. Ci racconta perché il cibo del suo Paese ha una reputazione così terribile, cosa fare con il pane raffermo e perché deve preferire il whiskey irlandese a quello scozzese. (altro…)

Come è nato il corso di russo

Posted on luglio 29, 2014 by

corso di russo - Barbara BaisiLa creazione del nuovo corso di russo di Babbel presentava una sfida non da poco: trovare il miglior modo di consentire agli utenti di digitare in cirillico su una normale tastiera con l’alfabeto latino. Barbara Baisi, Content Project Manager del nostro team di Didactics, ci spiega come è andata.
 
Per iniziare, ci racconti qualcosa di te e del tuo lavoro?
Vengo dall’Italia e lavoro a Babbel sin dai suoi inizi, nel 2008. A quell’epoca eravamo un po’ di meno! Oggi mi occupo di coordinare i corsi di italianorusso. Lavoro sul russo dallo scorso gennaio. È stato un progetto particolarmente impegnativo per tutti i dipartimenti dell’azienda.
(altro…)

L’americano colloquiale – facile come un pezzo di torta

Posted on luglio 22, 2014 by

americano colloquialeIl nuovo corso di Babbel dedicato all’americano colloquiale presenta le espressioni e le frasi più utili dell’inglese gergale parlato negli Stati Uniti. E ci siamo dovuti chiedere: perché si dice che qualcosa di molto facile è “un pezzo di torta”?
Andiamo a scoprire le (possibili) origini di questa ed altre classiche espressioni americane. Prendetele “con un pizzico di sale”!
 
broke (letteralmente: “rotto”) – senza soldi, al verde, in bolletta
Nel periodo dopo il Rinascimento, molte banche europee fornivano ai propri clienti piccole piastrelle di ceramica che riportavano il nome del cliente, il suo limite di credito e il nome della banca. Un po’ come le moderne carte di credito, ma ben più pesanti. Il cliente portava con sé la piastrella quando voleva chiedere un prestito e, se il suo limite di credito era già stato superato, l’impiegato della banca la rompeva.
(altro…)

Perché la grammatica (e i broccoli) ti fanno bene

Posted on maggio 27, 2014 by

la grammaticaQuesto mese Babbel dedica particolare attenzione alla grammatica con una serie di corsi ricchi di benefici. Abbiamo inoltre nuovi corsi di pronuncia, di approfondimento e sui falsi amici.
 
Poveri broccoli, la casta degli intoccabili nel mondo degli ortaggi. Sono ricchi di benefici per la salute e pare siano addirittura il cibo preferito del presidente americano Obama, eppure sono ancora disprezzati dai bambini di tutto il mondo e da non pochi adulti.
Un po’ come la grammatica, appunto, che per molti è stata un tormento negli anni della scuola: il ricordo degli interminabili esercizi di coniugazione dei verbi, con libri di testo più pesanti dell’elenco telefonico, ci ha lasciato un retrogusto amaro che non ci fa venire una gran voglia di masticare di nuovo regole ed eccezioni.
(altro…)

Il portoghese per tutti i giorni

Posted on aprile 30, 2014 by

Portuguese Everyday Life iStock_000038594386Large
Prima o poi capita a tutti di ritrovarsi in un momento di forte imbarazzo, o in una di quelle situazioni in cui vorresti solo che la terra si spalanchi per inghiottirti. Ma che fare quando il passo falso si compie inconsapevolmente?
Tre dita sono sufficienti a provocare una gran confusione, come sicuramente ricorderà chi ha visto „Bastardi senza gloria“. Se il luogotenente Hicox avesse utilizzato le tre dita giuste al bancone, nessuno si sarebbe accorto che era unaspia nemica.
Piccole differenze culturali possono avere un impatto enorme, specialmente in Brasile.
Immagina di essere a Rio o San Paolo e di voler segnalare che „è tutto ok“ a qualcuno che si trova sul lato opposto della strada. Quale tra i tre gesti raffigurati sopra faresti?
Se hai scelto quello centrale, faresti bene a ripensarci. In alcune culture, questo gesto può segnalare che va tutto bene o che ciò che hai appena mangiato ti è piaciuto molto, ma in Brasile è spesso utilizzato per indicare la parte terminale dell’apparato digerente. Sì, proprio quello. Non c’è da meravigliarsi se la persona alla quale ti rivolgi reagisce sbellicandosi dalle risate.
Il nuovo corso di Babbel, „Il portoghese per tutti i giorni“, può aiutarti a evitare di incappare in questi ed atri insidiosi tranelli. Contiene il linguaggio, gli usi e i costumi da utilizzare o evitare in pubblico, ti insegna le espressioni colorite da usare durante le feste e alcune frasi di uso quotidiano. Potrai inoltre scoprire come i brasiliani celebrano le festività.
Se hai già una conoscenza di base della lingua, potrai mettere alla prova le tue capacità di comprensione orale. Troverai numerosi dialoghi su viaggi, shopping e naturalmente sul calcio.
È tempo di dare una spolverata al tuo portoghese – la coppa del mondo è dietro l’angolo!

Lettere d’amore: un corso per farvi innamorare in inglese, tedesco, francese o spagnolo!

Posted on febbraio 13, 2014 by

FB_Valentines_Ita
La fortuna in amore può arrivare in qualsiasi momento dell’anno, non solo il giorno di San Valentino: un incontro, la curiosità, la voglia di conoscersi e improvvisamente non si riesce più a pensare ad altro che a quella persona così speciale. È proprio in occasione di San Valentino però che vogliamo presentarvi il nostro nuovo corso speciale: “Lettere d’amore”, una storia in cui i due protagonisti si sono conosciuti su un sito di dating online. Fino a qualche anno fa era ancora qualcosa che avrebbe destato qualche perplessità tra gli amici, oggi invece è diventato normalissimo incontrarsi per la prima volta tramite internet. Sicuramente conoscete anche voi una coppia felice che è nata in questo modo, o magari proprio voi stesso avete trovato così il vostro partner.
Già nella propria lingua madre a volte può essere difficile trovare le parole giuste per esprimere i propri pensieri e sentimenti senza rischiare malintesi e imbarazzi. “Per noi era importante offrire con il corso non solo la possibilità di esercitarsi nella lettura e nella scrittura, ma anche di seguire una storia appassionante. E quale tema è più appassionante dell’amore?”, spiega la nostra Content Project Manager, Katja Wilde. Per scoprire se i due protagonisti, Marie e Robert, riusciranno a superare le difficoltà iniziali e rompere il ghiaccio, non vi resta che seguire il corso.
Avrete modo così di ampliare il vostro vocabolario con nuove parole sul tema degli ideali in amore e nei rapporti sentimentali, imparando a esprimere i sentimenti anche in una lingua diversa dalla vostra lingua madre. Oltre al vocabolario, il corso vi dà la possibilità di esercitare anche la vostra comprensione e produzione scritta ed è pensato per chi ha raggiunto il livello B1.
Se vi state innamorando, saprete così come mettere in parole quello che provate.

Bildschirmfoto 2014-02-13 um 16.43.25

C’è anche una versione francese di Marie e Robert: Romy e Alain, che si incontrano nel corso “Lettres d’amour” e forse, chissà, finiscono anche loro per innamorarsi. Scopritelo con loro:
Lettres d’amour
Liebesbriefe
Love letters
Cartas de amor